Guida al calcolo della pensioneCalcolo penalizzazione pensione anticipata

Calcolo penalizzazione pensione anticipata

La pensione anticipata è un’opzione previdenziale prevista per coloro che desiderano uscire dal mercato del lavoro prima dell’età pensionabile. Tuttavia, la decisione di andare in pensione prima del tempo comporta una penalizzazione, ovvero una riduzione dell’importo della pensione percepita.

Ci si chiede se, in virtù dell’anticipo, sia applicato un taglio all’importo del trattamento previdenziale.

Sul calcolo della penalizzazione pensione anticipata cosa c’è da sapere? In questa guida completa spiegheremo cos’è la penalizzazione della pensione anticipata, come calcolarla e forniremo consigli per ridurla al minimo.

Cos’è la penalizzazione della pensione anticipata

Bisogna tener presente che non esiste un’unica tipologia di pensione anticipata: vi sono diverse tipologie di pensione anticipata liquidate dall’INPS ed altre tipologie liquidate dalle differenti casse professionali. La penalizzazione della pensione anticipata è una riduzione dell’importo della pensione percepita, dovuta all’uscita anticipata dal mercato del lavoro.

Ciò è dovuto al fatto che andando in pensione prima del tempo, si percepiscono meno contributi e, di conseguenza, si ha una minore possibilità di accumulare un montante contributi congruo per vedersi erogata una pensione adeguata.

La penalizzazione varia in base all’età alla quale si decide di andare in pensione e al sistema previdenziale di appartenenza.

Pensione anticipata: requisiti per ritirarsi dal mercato occupazionale

L’età per l’uscita anticipata dal mercato del lavoro varia a seconda del sistema previdenziale di appartenenza.

In generale, l’età minima per la pensione anticipata è di 62 anni. I requisiti per la pensione anticipata variano a seconda del sistema previdenziale di appartenenza. In generale, è necessario aver maturato un certo numero di anni di contributi e avere raggiunto un’età minima.

Tipologie pensione anticipata: quali sono liquidate dall’INPS

INPS può liquidare diverse tipologie di pensione anticipata: ecco quali sono.

Pensione anticipata ordinaria

La pensione anticipata ordinaria è liquidata dall’INPS a tutti coloro che soddisfano i seguenti requisiti:

  • finestra pari a 3 mesi per la generalità dei lavoratori;
  • requisito contributivo pari a 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e a 41 anni e 10 mesi per le donne.

È prevista la penalizzazione percentuale sulla pensione per chi avesse ottenuto l’assegno prima del compimento dei 62 anni di età. Questa penalizzazione è stata abolita da sei anni.

Pensione anticipata contributiva

La pensione anticipata contributiva è liquidata a favore di tutti coloro che soddisfano questi requisiti:

  • compimento dei 64 anni;
  • requisito contributivo pari a 20 anni;
  • limite minimo dell’assegno pari a 2,8 volte l’assegno sociale.

Tutti i lavoratori che non abbiano versato contributi previdenziali prima dell’anno 1996 non viene applicata alcuna penalizzazione. Contrariamente coloro che abbiano versato contributi prima del 31 dicembre 1995 possono essere soggetti ad una penalizzazione sull’importo spettante.

Pensione anticipata lavoratori precoci

La pensione anticipata per lavoratori precoci può essere ottenuta nel caso in cui ricorrano questi requisiti:

  • finestra pari a 3 mesi per la generalità dei lavoratori;
  • 41 anni di contributi, 12 mesi di contributi da effettivo lavoro accreditati prima del diciannovesimo anno di età;
  • essere lavoratori precoci che appartengano alle categorie dei disoccupati caregiver, invalidi dal 74%, addetti ai lavori gravosi e usuranti.

Sulla penalizzazione valgono le medesime regole previste per la pensione anticipata ordinaria.

Pensione Quota 100

Per quanto concerne la pensione con quota 100 le penalizzazioni dipendono dai singoli casi. Considerando che la quota 100 anticipa il momento dell’uscita di ben cinque anni rispetto ai 67 anni richiesti per la pensione di vecchiaia, è chiaro che meno contributi si sono versati, minore è l’importo del trattamento previdenziale.

Andare in pensione anticipata con quota 100 potrebbe implicare penalizzazioni sulla pensione finale tra il 10% e il 28% circa. Chi percepisce una retribuzione lorda annua di 50.000 euro, se decide di andare in pensione con quota 100 si vedrebbe erogato un assegno mensile di importo pari a meno di 2100 euro rispetto a 2700 euro, che si percepirebbe andando in pensione a 67 anni.

Come calcolare la penalizzazione della pensione anticipata

Per calcolare la penalizzazione della pensione anticipata è necessario tenere conto dell’età alla quale si decide di andare in pensione e del sistema previdenziale di appartenenza.

In generale, più si è giovani e più la penalizzazione sarà elevata.

Formula di calcolo della penalizzazione della pensione anticipata

La formula di calcolo della penalizzazione della pensione anticipata varia a seconda del sistema previdenziale di appartenenza. Tuttavia, in generale, la penalizzazione viene calcolata come la differenza tra l’importo della pensione che si sarebbe percepito all’età pensionabile e l’importo della pensione percepito all’età dell’uscita anticipata dal mercato del lavoro.

Esempi di calcolo della penalizzazione della pensione anticipata

Per chiarire come viene calcolata la penalizzazione della pensione anticipata, ecco alcuni esempi:

  1. Esempio 1: Un lavoratore di età 55 anni che decide di andare in pensione anticipata, avrà una penalizzazione maggiore rispetto a un lavoratore di età 63 anni che decide di fare lo stesso. Ciò è dovuto al fatto che il primo lavoratore percepirà la pensione per un periodo più lungo rispetto al secondo.
  2. Esempio 2: Un lavoratore che aderisce al sistema previdenziale “retributivo” avrà una penalizzazione maggiore rispetto a un lavoratore che aderisce al sistema “contributivo”, poiché nel primo caso l’importo della pensione è calcolato sulla base dell’ultima retribuzione percepita, mentre nel secondo caso è calcolato sulla base dei contributi versati.

⌨️ Calcola gratis la tua pensione

Penalizzazioni pensione anticipata: quando non sono previste

Non è prevista alcuna penalizzazione per la pensione anticipata di lavoratori precoci o per chi decide di andare in pensione anticipata contributiva con sistema di calcolo della pensione esclusivamente contributivo.

Consigli per ridurre la penalizzazione della pensione anticipata

Ci sono alcune azioni che è possibile intraprendere per ridurre la penalizzazione della pensione anticipata. Tra queste:

  • Aumentare i contributi versati prima dell’uscita dal mercato del lavoro
  • Posticipare l’età dell’uscita dal mercato del lavoro
  • Aderire al sistema previdenziale “contributivo” invece che al sistema “retributivo”
  • Valutare la possibilità di continuare a lavorare a tempo parziale dopo aver raggiunto l’età pensionabile.

Ti potrebbe interessare anche